Oggi vi presentiamo la ricetta dei cenci toscani di carnevale!

I cenci infatti è il nome tipico toscano, di quei buonissimi dolci fritti che sono anche conosciuti come chiacchiere, frappole, bugie, frappe…
Tanti nomi, per indicare lo stesso dolce tipico di carnevale!!!
Ci sono anche delle varianti su come sono realizzati, ma questo almeno secondo noi, non dipende dal luogo, ma dipende dalle usanze familiari.

Spesso infatti sono rettangolari, a volte sottolissimi, altre volte più corposi e rotonde!Cenci toscani di carnevale

Questi cenci toscani di carnevale che vedete nella foto, sono fatti dalla mamma di Giulia, seguendo una ricetta di sua mamma..la ricetta quindi che vi presentiamo oggi è della nonna della Giulia: ecco i cenci della Rosina, la nonna di Giulia!
Il cencio a casa di Giulia è sempre stato molto rustico, ognuno diverso dagli altri, sottili (ma non sottilissimi come altri tipi), ma con alcuni rigonfiamenti, che fanno apprezzare il gusto della pasta e fanno scrocciolare i cenci (così chiaccherano)!
Gli ingredienti sono pochi: 3 uova, 500g di farina 00, una bustina di lievito, un bicchierino di vinsanto e del latte.
E’ sufficiente amalgamate tutto insieme. Usare quanto latte basta per amalgamare bene l’impasto finchè non è ben composto.
Iniziate quindi a stendere l’impasto! La nonna lo fa chiaramente a mano, ma è possibile usare anche la macchinetta per la pasta/sfoglia.
E poi iniziate a fare dei rombi, delle strisce, dei quadrati, anche di forma variegata!
Riscaldate in una padella dell’olio, e quando bolle buttate dentro i vostri cenci. Non troppi alla volta, altrimenti non riusciranno a gonfiare e cuocere per bene.. cuoceteli un po’ alla volta, poi prenderetere la mano via via. Friggete i cenci fino a che non saranno tutti dorati e poi iniziate a levarli dall’olio e a scolarsi su un pezzo di carta da cucina.
Mettete i vostri cenci toscani di carnevale in una bella insalatiera e decorateli con zucchero a velo in base alle preferenze!
Noi abbiamo mangiato i cenci con una tisana relax della Yogi Tea. Cliccate qui per leggere la recensione di questa tisana
Ciao in dolcezza e buon carnevale,
Fede&Giulia